Tagli stipendi pubblici

Permangono gravi le incognite sulla crescita. Le esigenze di Bilancio penalizzano sempre piu’ la nostra economia e quella di altri Paesi dell’area euro. L’aumento dell’imposizione fiscale diretta ed indiretta non si concilia con l’aumento della produzione e dell’occupazione ed e’ inversamente correlato con i consumi. L’aumento continuo del Debito necessita di investitori pronti a sottoscrivere; si noti che ora compaiono nelle grandi reti tv messaggi pubblicitari che stimolano i cittadini ad investire nei “titoli di Stato”. Facciamo il punto della situazione …..

http://notizie.tiscali.it/socialnews/Ragnedda/9597/articoli/

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>